Italia


Abruzzo, Molise, Campania, Puglia


Tratturo Celano Foggia – 115 km

Tratturo Castel di Sangro  Lucera – 161 km

Tratturo Pescasseroli Candela – 230 km


5 tappe – Tratturo Celano – Foggia

8 Tappe – Tratturo Castel di Sangro – Lucera

11 tappe – Tratturo Pescasseroli – Candela

La Transumanza è un lungo cammino che i pastori Abruzzesi affrontavano in autunno per portare le loro greggi a svernare in Puglia. Giorno di partenza: il 29 Settembre in concomitanza con la ricorrenza di S. Michele Arcangelo. Rientro in Abruzzo: l’8 di Maggio in coincidenza con un’altra ricorrenza sempre legata a S. Michele Arcangelo, ovvero le sua apparizione sul Monte Gargano in Puglia.

La Transumanza, durata per molti secoli, oggi è oramai solo un lontano ricordo.  Gli ultimi pastori, oggi, sono soliti portare le pecore in Puglia a bordo di camion: un viaggio di un solo giorno anziché tre settimane a piedi.

Spesso i Cammini sono progettati a tavolino, in posti privi una tradizione vera e propria. Nel caso dei tratturi la situazione è diversa. I tratturi esistono da secoli e per secoli hanno rappresentato la spina dorsale dell’economia del Regno delle Due Sicilie. Sono delle fantastiche autostrade verdi che ancora oggi, nonostante l’incuria, sono in buona parte (in alcuni casi integralmente) percorribili. E’ quindi un peccato che la manutenzione sia quasi inesistente, cosa che impedisce il decollo dei cammini lungo i tratturi: coloro che affrontano il viaggio sono spesso costretti ad affrontare deviazioni, talvolta lunghe chilometri, per aggirare brevi tratti ingombri dalla vegetazione. Basterebbe veramente poco per mantenere aperte delle rotte che attirerebbero il turismo in zone finora poco frequentate.

I cammini della transumanza sono almeno 5. Qui vi creeremo un po’ di curiosità per 3 di questi:

  • Il Tratturo Celano – Foggia (5 Tappe)
  • Il Tratturo Castel di Sangro – Lucera (8 tappe)
  • Il Tratturo Pescasseroli – Candela (11 tappe)

Chi si avventura per questi itinerari dovrà davvero cavarsela in posti selvaggi, spesso senza pernottamento in zona, o punti d’acqua accessibili.

Una sorta Wild West Pugliese.

Al momento non è previsto l’uso di un passaporto del pellegrino.

previous arrow
next arrow
previous arrownext arrow
Slider